BASILICA DI SAN PIETRO A ROMA - ALBERGHI, B&B E APPARTAMENTI VICINO A BASILICA DI SAN PIETRO
Alberghi, hotel, appartamenti e bed & breakfast a Roma
L'assistenza telefonica riguarda soltanto le prenotazioni di appartamenti.
N.b.: In nessun caso vengono forniti recapiti telefonici delle strutture

Visualizza il numero per l'assistenza

0689562539
Dal Lunedì al Venerdì dalle 10.00 alle 19.00

Basilica Di San Pietro

La Basilica di San Pietro è situata nella Città del Vaticano, stato sovrano indipendente sulla riva destra del Tevere, dentro Roma; minuscolo di dimensioni, lo stato Vaticano è quanto resta dei domini temporali della Chiesa, che alla fine dell'Ottocento furono annessi all'Italia unita.
Alla fine di Via della Conciliazione, aperta prospetticamente, così come il Bernini l’aveva ideata, si apre una piazza e la visione di quella che è definita la chiesa più grande del mondo, il centro della cristianità e il cuore della Chiesa cattolica: la Basilica di San Pietro.
Piazza San Pietro con il celebre colonnato, una delle trovate più geniali di Gian Lorenzo Bernini, è profonda 320 metri con un ellissi centrale di 240 metri ed è circondata da 4 file di 284 colonne e 88 pilastri. La balaustra sopra le colonne è decorata da 140 statue di Santi. In basso, un‘enorme scalinata a tre ripiani con ai lati le statue di S.Pietro e S.Paolo. In mezzo alla piazza due grandi fontane e l’ obelisco.
La facciata della basilica, larga 114.69 m e alta 47.3, in travertino di Tivoli, si presenta con un unico ordine di colonne e di lesene corinzie che inquadrano un grande portico centrale a due arcate sui lati (da quella di sinistra si accede alla Città del Vaticano); in alto nove balconi con finestre (quella centrale è la loggia delle benedizioni) e un attico canonico sormontato dalla balaustrata che sorregge tredici statue. Cinque porte bronzee introducono all'interno. Sopra tutto la grandiosa "Cupola michelangiolesca" e le cupole minori delle cappelle Gregoriana e Clementina.
La Basilica, all’interno, è lunga 186 m (218.7 con il portico), l'altezza della navata principale è di 46 m, l'altezza del cavo della cupola è di 119 m. Sotto la cupola è posto l'altare papale sul quale si innalza il famoso baldacchino del Bernini.
La sontuosità dell’interno lascia senza fiato: 45 altari, 11 cappelle, circa 10mila metri quadri di mosaici e altre numerose opere d'arte quali la Pietà di Michelangelo.
Al di sotto della chiesa di S. Pietro si trovano le tombe di numerosi papi.
Fu Costantino, il primo Imperatore cristiano, a volere che fosse costruita, nel 315 dopo cristo, una basilica esattamente sul luogo dove si venerava la tomba del primo Apostolo di Cristo.
La tradizione vuole che la Basilica di San Pietro sia stata edificata sul sepolcro dell'apostolo Pietro, crocifisso intorno al 60 d.C..
Con l'impero di Costantino e il riconoscimento della cristianità come religione ufficiale dell'impero romano si gettarono le basi della basilica paleocristiana di San Pietro.
I lavori iniziarono nel 315 d.C., e si conclusero undici anni dopo con la consacrazione della chiesa da parte di papa Silvestro II.
Dopo oltre mille anni di storia la chiesa dove erano custoditi anche alcuni affreschi di Giotto, era giunta ad un notevole degrado e Papa Nicola V ne ordinò una completa restaurazione affidata a Leon Battista Alberti e a Bernardo Rossellino.
Dopo la morte di Papa Nicola V, il suo successore Papa Giulio II decise di fermare i lavori proponendo il progetto per la realizzazione di una cattedrale nuova.
Il Bramante nel 1506 d.C. ebbe l'incarico per la costruzione della nuova basilica; iniziò con la demolizione della vecchia e con il gettare le basi di quella che sarebbe diventata la più grande cattedrale della Cristianità.
Negli oltre cento anni impiegati per terminare i lavori, si susseguirono alla direzione i più famosi artisti dell'epoca; a cominciare da Raffaello Sanzio, che nel 1514 d.C decise di trasformare l'impianto dell'edificio in una croce latina, ad Antonio da Sangallo il Giovane e a Michelangelo, che, durante il pontificato di Paolo III, decise di recuperare il progetto a croce greca iniziale, progettò la cupola della quale seguì di persona la realizzazione fino alla morte avvenuta nel 1564 d.C.
Nei trenta anni che seguirono alla morte di Michelangelo, la direzione dei lavori venne affidata al Vignola e poi a Giacomo Della Porta e Domenico Fontana a cui va il merito di aver portato a termine intorno al 1588 d.C. il progetto della cupola di Michelangelo.
L'aspetto odierno della Basilica di San Pietro è dovuto all'intervento di Carlo Maderno, che, ripropose l'impianto della basilica a croce latina, e completò l'aspetto della facciata con la scalinata, le colonne, le finestre con la loggia delle benedizioni, e le tredici statue di Gesù, Giovanni Battista e gli apostoli.
I lavori della basilica terminarono nel 1626 d.C. con il pontificato di Urbano VIII, ma solo fra il 1655 d.C. ed il 1667 d.C. per desiderio di Alessandro VII, il Bernini progettò il grande portico a colonnato di Piazza San Pietro con al centro l'obelisco egizio che è stato portato a Roma nel I secolo d.C.
La Basilica occupa circa 22.000 metri quadrati di superficie complessiva, oggi può contenere fino a ventimila fedeli, 42 metri di diametro della cupola (progettata da Michelangelo), ben 136 metri di altezza dell'intero edificio e 330 scalini che portano alla cupola dalla quale si può avere un'ottima panoramica della piazza e di Roma. Sulla facciata sono poste le statue di Cristo e dei dodici apostoli.
Splendido fondale allo scenografico abbraccio del colonnato del Bernini, e nel cuore della Città del Vaticano, spicca sull'omonima piazza la facciata della Basilica di San Pietro, massimo tempio della Cristianità e meta di pellegrinaggio per i Cattolici di tutto il mondo. La chiesa attuale è il risultato di una straordinaria serie di stratificazioni e di arricchimenti successivi, che testimoniano una lunga continuità nella venerazione di questo luogo. Sotto il suo pavimento, infatti, sono stati ritrovati resti di una necropoli romana - in seguito agli scavi condotti negli anni '40 - nei pressi della quale fu verosimilmente sepolto l'apostolo Pietro.
L’attuale posizione della Basilica che si trova alla fine di un lungo rettilineo non appartiene al suo progetto, ma è dovuta alla successiva apertura, in epoca fascista, di Via della Conciliazione.
Le porte di accesso alla Basilica
- La porta del Filarete. Occupa la posizione centrale ed  è opera di Antonio Filerete; risale al 1445. La porta  presenta  una serie di bassorilievi in bronzo che raffigurano il Salvatore e la Vergine, San Paolo con la spada e San Pietro che consegna le chiavi al papa Eugenio IV ( committente della porta). Nella parte inferiore  è rappresentata la condanna a morte di San Pietro e il martirio di san Paolo; sotto, scene del Concilio di Firenze e dell’incoronazione dell’imperatore Sigismondo.
- La Porta Santa. Essa viene aperta soltanto in occasione del Giubileo. L’apertura avviene la notte santa e si caratterizza per  un  rituale liturgico guidato dal Papa.
- La Porta dei Morti. E’ la prima a sinistra e trae il nome dal fatto che è dedicata al mistero delle morti umane e cristiane. Inizialmente priva di decorazioni oggi presenta bassorilievi realizzati dallo scultore Giacomo Manzù su commissione del Papa Paolo VI che la inaugurò nel 1964.
La Porta dei Sacramenti. Si trova a destra della porta centrale; i bassorilievi, realizzati dallo scultore Venanzio Crocetti nel 1965, rappresentano un angelo che annuncia all’umanità i sacramenti e successivamente la simbologia collegata ai sette sacramenti.
- La Porta della Preghiera. La Porta è in bronzo ed è opera dello scultore Lello Scorzelli (ultima ad essere inaugurata con le nuove decorazioni da Paolo VI. Vi sono quattro bassorilievi che rappresentano il Padre Nostro, il Benedictus, il Magnificat e il Nunc dimittis.
E’ possibile salire sulla grande cupola (il più noto "cuppolone") e da qui godere del panorama della città.
L’interno della Basilica
All’interno, sopra l’entrata principale c’è il mosaico della "navicella", opera di  Giotto che risale al 1290 e fu portata in questo luogo nel 1675. Il mosaico rappresenta Gesù che stende la mano su Pietro colto da paura per rassicurarlo. Nell’ interno della Chiesa si trovano altri capolavori dei più importanti artisti italiani. Da ammirare è  il maestoso baldacchino bronzeo alto ben 29 metri, realizzato dal Bernini, che occupa la prospettiva absidale. Nella prima cappella a destra si trova la Pietà di Michelangelo che risale alla fine del Quattrocento. Nell’iconografia cristiana la Pietà è la rappresentazione della Madonna che tiene in braccio il Cristo morto. Su un trono di marmo addossato all’ultimo pilastro a destra della navata si trova la statua di San Pietro in bronzo. E’ attribuita ad Arnolfo di Cambio. Tra le tante opere va citata anche la tomba di Clemente XIII del Canova.


Apertura: dalle 8 alle 18 tutti i giorni da ottobre a marzo, fino alle 19 da aprile a settembre.
Cupola: orari d'ingresso con ascensore e 320 gradini: dal 1° ottobre al 14 marzo dalle 8 alle 17, dal 1° aprile al 30 settembre dalle 8 alle 18. Tariffa € 7. Orari salita a piedi (551 gradini): dal 1° ottobre al 14 marzo dalle 8 alle 16, dal 1° aprile al 30 settembre dalle 8 alle 17. Tariffa € 4.
Sacre Grotte Vaticane: dalle 8 alle 17 tutti i giorni da ottobre a marzo, fino alle 18 da aprile a settembre.
Museo Storico Artistico: ogni giorno dalle 9 alle 17.15 da ottobre a marzo, fino alle 18.15 da aprile a settembre. Ingresso a pagamento.




Cerca hotel, B&b e appartamenti nei pressi di Basilica Di San Pietro:


Alberghi vicino a Basilica Di San Pietro | Appartamenti vicino a Basilica Di San Pietro | B&B vicino a Basilica Di San Pietro

Check in:
   Check out:   
Adulti/stanza:        Alloggio:
  1. Inserisci le date del tuo soggiorno
     
  2. Potrai successivamente filtrare e ordinare i risultati per prezzo, categoria, zona, vicinanze
Chi siamo |  Contattaci |  Turismo Alberghi, appartamenti e bed & breakfast a Roma


Network di portali e siti per la ricerca e prenotazione on line di alloggi in tutto il mondo.
Hotel a Venezia

Hotel nel mondo

Hotel in Italia
Alberghi in Spagna

Case vacanza in Sicilia

Hotel e B&b a Roma
Software gestione prenotazioni on line hotel